DIREZIONE LEGACOOP MARCHE: ALLERUZZO, AL LAVORO PER ALLEANZA

DIREZIONE LEGACOOP MARCHE: ALLERUZZO, AL LAVORO PER ALLEANZA

Settore: LEGACOOP MARCHE

Al lavoro insieme per essere pronti ai nastri di partenza di gennaio 2017. Lo stato della costruzione dell'Alleanza delle Cooperative Italiane nelle Marche lo ha tracciato il presidente di Legacoop Marche, Gianfranco Alleruzzo, durante la direzione regionale cui ha partecipato il direttore nazionale di Legacoop, Giancarlo Ferrari, proprio per aggiornare i cooperatori marchigiani su quanto si sta facendo per l'Alleanza.

 

"Stiamo lavorando perché, dopo aver avuto tre gambe, questa possa diventare un'organizzazione che cammina con un solo passo e parla con una voce unica - ha detto Alleruzzo -, a dicembre abbiamo firmato fra di noi il protocollo per la nascita di Aci Marche ma di fronte alle istituzioni, Regione ed Enti territoriali, già da tempo ci poniamo in sintonia. Con la firma, abbiamo nominato il primo presidente, Massimo Stronati di Confcooperative, con un mandato di cinque mesi. Seguirà, ad aprile, il presidente di Agci Marche Burattini per arrivare con la nostra presidenza alla costituzione di Aci Marche".

 

Fra le tre Centrali, Agci Marche, Confcooperative Marche, Legacoop Marche, "c'è un clima ottimo - ha aggiunto Alleruzzo -, crediamo molto in questo percorso. Stiamo affrontando insieme i problemi di progettazione con la Regione, ci presentiamo insieme ai tavoli di confronto, ad esempio sulla sanità. L'obiettivo che abbiamo è fare scelte in linea con gli orientamenti nazionali ed essere pronti per il debutto concreto dell'Alleanza".

 

E da Roma, come ha spiegato il direttore di Legacoop Ferrari, l'ultima novità, in ordine di tempo, è il definitivo via libera al progetto nell'assemblea dell'Alleanza dello scorso 13 gennaio. "Adesso abbiamo bisogno di testare sui territori questo progetto - ha specificato Ferrari -, vedere come i cooperatori stanno reagendo e qual è il loro sentire. La stagione delle assemblee di bilancio sarà un buon momento per confrontarsi sull'Alleanza con i soci e con gli amministratori delle cooperative".

 

Sul versante operativo, ha detto Ferrari, "dobbiamo affrontare ancora diversi temi e disegnare la struttura dell'Aci. L'Alleanza si sta dotando di un nuovo sistema di relazioni istituzionale e un primo assaggio si è visto nel come abbiamo affrontato il confronto sulla Legge di stabilità" ottenendo importanti risultati. Il prossimo luglio, con l'assemblea di metà mandato dell'Aci, ha aggiunto Ferrari, "faremo la verifica sui compiti fatti a casa da ognuno".

 

Per segnare il suo avvio, ha detto Ferrari ai cooperatori presenti, "l'Aci avvierà una campagna dedicata al tema degli appalti al massimo ribasso. "Massimo ribasso, minimi diritti" sarà il focus della campagna perché non rispettare i contratti, fare concorrenza sleale, vuol dire ledere i diritti dei soci e dei lavoratori ma anche meno servizi ai cittadini".

 

In Legacoop, ha annunciato Ferrari, si sta anche lavorando per l'anniversario dei 130 di costituzione della Centrale cooperativa. "Non pensiamo ad un evento ad effetto nostalgia - ha detto -, ma, con questo appuntamento, vogliamo ribadire il valore e le modalità della forma cooperativa restituendo al Paese qualcosa di ciò che la nostra cooperazione, in questi anni, ha avuto in cambio". Nel corso della direzione di Legacoop Marche, il coordinatore di Legacoop Marche, Fabio Grossetti, ha presentato il budget e il piano di attività per l'anno 2016.







bots

LEGACOOP MARCHE - Ancona | Cod. Fiscale 80003990423
È vietata la riproduzione dei testi pubblicati nel sito